Il Circolo

corte_dei_miracoli_ph_sergio_bernini004

Un circolo che sta dentro un teatro e che contiene una rivista! La Corte dei Miracoli chiede in prestito le scatole ai cinesi e crea uno spazio duttile, capace di pieni e vuoti.
Lo spazio principale può rimanere libero per ospitare diverse attività quali i corsi del teatro Zahr Theatër o le lezioni di musica della scuola Charlie Haden.

Oppure, durante gli orari riservati unicamente all’intrattenimento dei soci, lo spazio si arricchisce di tavolini, sedie, giradischi, libri e musica. Anche in questo, l’arredo è parte integrante del progetto, grazie ai giovani architetti Andrea Arianese e Greta Benelli che hanno raccolto un bando promosso dall’associazione per ideare e costruire tavoli, sedie, sgabelli e poltroncine per ammobiliare i locali.

Per dare una caratteristica all’ambientazione che si avvicinasse al taglio editoriale della rivista La Tigre di Carta – vicina in molti suoi aspetti alle culture orientali – lo spazio ospita le calligrafie del maestro Bruno Riva, artista dedito da anni all’arte giapponese shodo.

Si possono inoltre ammirare le due statue prestito della collezione del Museo d’Arte e Scienza di Milano, la statua del Buddha thailandese posta all’ingresso, ossia il nostro “Buddha fuori”, e il Buddha assiso birmano, pigramente stanziato nell’area bar…

corte_dei_miracoli_ph_sergio_bernini005