Prossimo numero

In questa pagina sono disponibili le indicazioni sul numero corrente e sul prossimo numero de La Tigre di Carta. Coloro che sono interessati a collaborare con noi inviando un contributo esterno per la pubblicazione sul sito possono trovare qui i temi dei numeri prossimamente in uscita, a cui l’articolo dev’essere attinente, così come le date utili da tenere presenti.

Per le citazioni dall’I Ching contenute in questa pagina, cfr. I King. Il libro dei mutamenti, a cura di B. Veneziani e A. G. Ferrara, Astrolabio – Ubaldini Editore, Roma 1995.

Confucio, Pietro Tedeschi

 Numero corrente (N.19)

Il tema: La raccolta, esagramma 45 dell’I Ching.

La sentenza:

La raccolta. Riuscita.
Il re si appropinqua al suo tempio.
Propizio è vedere il grand’uomo.
Questo reca riuscita. Propizia è perseveranza.
Offrire grandi sacrifici arreca salute.
Propizio è imprendere qualche cosa.

Il commento: La raccolta di uomini in comunità maggiori è naturale come entro la famiglia, oppure artificiosa come nello stato. La famiglia si raccoglie attorno al padre come suo capo. La continuazione di questa raccolta si compie attraverso i sacrifici agli avi, per i quali l’intera casata si raduna. La pietà di coloro che sono rimasti in terra raccoglie in ispirito la presenza degli avi, così che essi non si perdono né si dissolvono.
Dove si tratta di raccogliere gli uomini v’è bisogno di forze religiose. Ma vi dev’essere anche un capo umano quale centro di raduno. Per poter raccogliere altri è questo medesimo centro che deve prima raccogliersi in se stesso. Solo un’accumulata forza morale potrà unire il mondo. Simili grandi tempi di unione lasceranno poi anche dietro di loro grandi opere. Questo è il senso dei grandi sacrifici che vengono offerti. Ed anche nel campo delle cose mondane nei tempi di raccolta vi è bisogno di grandi opere.

L’esagramma di sviluppo (ovvero il tema secondario a cui facoltativamente si può fare riferimento): La forza domatrice grande, esagramma 26 dell’I Ching.

Il N.19 esce a gennaio 2019. È possibile inviare un contributo esterno fino al 28 febbraio 2019.

Prossimo numero (N.20)

Il tema: L’abissale, esagramma 29 dell’I Ching.

La sentenza:

L’abissale ripetuto.
Se sei verace hai riuscita nel cuore,
E quello che fai ha successo.

Il commento: Ripetendosi il pericolo ci si assuefà. L ‘acqua dà l’esempio per il conveniente comportamento in tali situazioni. Essa continua a scorrere costantemente e riempie tutti i punti che appena sfiora, non rifugge da nessun punto pericoloso, da nessuna caduta, e non perde per nessuna causa la sua indole essenziale. Rimane fedele a se stessa in qualunque condizione. Così la veracità in condizioni difficili fa sì che interiormente, nel cuore, si penetri la situazione fino in fondo. Ed una volta che si è diventati interiormente padroni di una situazione si avrà come esito spontaneo che gli atti esteriori saranno accompagnati da successo. Nel pericolo si tratta di agire con la massima serietà e fondatezza di modo che tutto ciò che va fatto sia anche effettivamente eseguito; e si tratta di progredire, per non perire permanendo nel pericolo.
Adoperato attivamente il pericolo può avere un’importanza grandissima come misura di protezione. Così il cielo ha la sua pericolosa altezza che lo protegge contro ogni tentativo d’intervento. Così la terra ha i suoi monti e le sue acque che coi loro pericoli separano i paesi. Così anche i sovrani applicano il pericolo come misura protettiva per garantirsi verso l’esterno contro attacchi e all’interno contro disordini.

L’esagramma di sviluppo (ovvero il tema secondario a cui facoltativamente si può fare riferimento): Il creativo, esagramma 1 dell’I Ching.

Il N.20 esce ad aprile 2019. È possibile inviare un contributo esterno fino al 31 maggio 2019.

 

Per ulteriori informazioni, è sempre possibile rivolgersi a collabora@latigredicarta.it